Tips to the greatest satisfactory life as a student

Per prima cosa, vivi e godi. Per ultima, brucia i rimorsi di non essere qualcuno che sgobba sui libri leggendo e interessandoti a ciò che fai; anche soltanto divertendoti a sottolineare, scrivere, colorare. Qualcosa in testa c’entra sempre, almeno per osmosi… Con dei piccoli talismani e accorgimenti, tutto passa in maniera piacevole. Per me poi,…

Women’s day – I love shopping

Women’s day. I am normally against this as I want to be treated like a Godness everyday. But it is a nice coincidence that this 8th of March I spoiled myself even more than usual: 2 pairs of shoes, a dress, a t-shirt, 3 tights, 3 hold-ups. Today I feel that no man could have…

La grande perplessità

L’Italia è in festa per l’ Oscar alla Grande Bellezza di Paolo Sorrentino e io mi sento vacillare nel grande disastro (parafrasando Crozza a Sanremo). Non mi sono piaciuti affatto questi oscar. Hanno completamente trascurato film come La migliore offerta , Nebraska, Philomena e Il lupo di Wall street prediligendo una cinematografia prolissa che ricalca…

Siamo caduti nella rete

La tecnologia prende sempre, il cuore no. Tenendo un blog, è strano dovermi rivoltare contro ciò che ho creato e contro il modus vivendi che mi ha accompagnata finora. Ma ripenso alla battuta di un amico riguardo all’iPhone 5s con l’impronta digitale. Mi ha detto: “ora anche le tue impronte sono in America”. Ho scrollato…

Some flowers a day keep the doctor away!

Have you ever heard about some Bach? Not the composer, the flower! At the side of traditional medicine, there’s a huge branch called homeopathy. Since when I was born I always cured almost everything with natural remedies (until it is question to death or life, cela va sans dire). The epidemic of chicken pox was…