Mandati di fidanzamento 2.0

Argomento scottante da affrontare con filosofia spicciola su come l’estate deve essere vissuta in questa età meravigliosa: in estate i mandati di fidanzamento sono chiusi in un cassetto e aspettano di essere firmati soltanto a inizio autunno. Reso semplice e ancora più comprensibile: è severamente vietato fidanzarsi in estate. Per me è severamente vietato perdere tempo in una relazione in ogni caso, se non porta a niente di valido. Anni di vita comune possono finire in un attimo, e cosa resta poi? Solitamente quando è archiviata permangono i ricordi negativi, e ci si rende conto che non era proprio necessario stare insieme. Voglio preservarmi dal fare questa fine e ringrazio il cielo di essermi liberata dalla zavorra del fidanzamento ed essere stata così decisa da non ricrearmela, consapevole della fortuna che ho ad essermene resa conto nel fiore della mia gioventù. Tutto al giorno d’oggi è più facile e ci sono meno tabù quindi abbiamo il dovere di selezionare al meglio un partner ed esigere il massimo. Sono convinta che si sente subito se è la persona con cui si vuole passare il resto della propria vita, e il campo di battaglia non è una relazione libera da ogni vincolo contrattuale serio – ricordo che i mandati di fidanzamento richiedono solitamente cose noiose come comprensione, sostegno e fedeltà senza garanzie dalla controparte. L’amore è una droga e in quanto tale irrazionale; ma se così è deve essere magico e non ridursi alla banalità. Dobbiamo essere liberi di sperimentare, conoscere e realizzarsi per poi dare il meglio di sé quando si sente di aver trovato il punto di arrivo – e di fine. Solo dopo essersi sfogati e realizzati non ci sentiremo in preda alla frustrazione. E credo non ci sia niente di peggio che trovarsi nella stagione più succulenta, libera e insouciante con un accollo che determina orari che non dovrebbero esistere e magari si ingelosisce pure se ti metti in topless sulla spiaggia. E’ il momento in cui si conosce con facilità; e allora conosciamo, ed eventualmente verso settembre formalizziamo. Ovviamente ci sono delle eccezioni affascinanti che eventualmente rapiscono – nel vero senso della parola – per settimane, o una vita se prendono il volo verso Las Vegas per un matrimonio efficiente. E anche in questo caso, si può omologare o meno una volta rientrati dagli States, e solo una volta chiaritane l’efficienza stressarsi per fare celebrazioni in pompa magna.
Non c’è limite a niente, e rimandare il momento fatale è un dramma.
Non voglio spaventare nessuno, solo essere chiara prima di illudere perché quando deciderò di legarmi IO sarò convinta fino all’ultima parte di me che sarò dove voglio essere, e voglio solo quell’uomo sul pianeta, voglio svegliarmi e vedere solo il suo viso, essere coccolata – sonno e coccole sono elementi pesantissimi, che non si buttano via perché è indubbiamente gradevole alzarsi soli nel silenzio e magari con sottofondo di musica classica sorseggiare un caffè facendo un riepilogo degli affari correnti. Basta essere sinceri con sé stessi e di conseguenza con gli altri…
Rido quando sento discorsi sulle età e piani per i momenti cruciali – matrimoni, figli etc – dalle mie simili (ne ho, di simili?). Vivendo consapevoli del potere di bellezza e gioventù (cit. da The big Kahuna) non ci resta che approfittare di ciò che il mondo offre e rendersi conto che queste doti naturali vanno condivise solo in determinati momenti con chi davvero se lo merita… Il tempo e l’intensità sono relativi. Adesso lasciamo scivolare gli incontri come le onde: salate, piccanti, travolgenti ed effimere. Perché tutto passa e ho il tempo di lasciar passare nell’estrema giovinezza, salvo il piacere effimero dell’esistenza – perpetuato da questa volontà di vivere – tornerò su Schopenhauer e questo simpatico cinismo.

It’s severely prohibited to get engaged in summer.

IMG_6814-1.PNG

Advertisements

2 Comments Add yours

  1. vagoneidiota says:

    Chissà perché ho pensato per un attimo al trionfo di Bacco e Arianna.
    Musiq soulchild – just friends

    1. Alessandra Cantini says:

      “Quant’è bella giovinezza che si fugge tuttavia, chi vuol essere lieto sia del doman non c’è certezza”: non pensarci per un attimo, ma fai tue queste strofe come l’ho fatto io dal 2007. Questo è l’inno alla vita più bello, vero e musicale che sia mai stato scritto; gli ermetici saranno scordati prima di Lorenzo il magnifico, imperituro – e guarda caso toscano 😉

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s